Disegni

Ciao a tutti e scusate la lunga assenza!!

Ecco finalmente una pagina con buona parte dei miei disegni, vi va di farmi sapere cosa ne pensate?
Grazie!!!

https://artandheart.wordpress.com/galleria-disegni/

085

I primi Download Gratuiti sono finalmente arrivati!! Eh si… Qui è già Natale…

Siiii!! Eccoli finalmente i primi download gratuiti del mio blog!!
Per averli è sufficiente cliccarci sopra con il tasto destro del mouse e salvarli poi li potrete stampare, piegare, scrivere e consegnare a chi volete per Natale insieme ai vostri regalini!! ^_^

Ho voluto dedicare loro un post visto che sono i primi ma li troverete nell’apposita pagina insieme a tutti gli altri che pubblicherò più avanti. Ci si arriva dal menù in alto cliccando la pagina DOWNLOAD GRATUITI.

8 7 6 5 4 3 2 1

★ Anticipazioni nuovi post, nuove pagine e nuove creazioni!! ★

Ciao a tutti!!
Ora che mi sono un pò sistemata nella casina nuova, ho proprio voglia di creare e aggiornarvi su tutto!!
Quindi ecco alcune piccole anticipazioni di quello che spero di riuscire a fare entro questa settimana, massimo entro la prossima:

★ ——————————————————————————— 

Una pagina dedicata ai download gratuiti, soprattutto visto che siamo sotto natale, a tema natalizio quindi biglietti di auguri, schemi per creare centrotavola natalizi, schemi per decorazioni e tanto altro;

★  Una pagina con tutti i miei disegni ma proprio tutti dei quali potrete anche comprare le stampe o eventualmente richiedermi un originale e ve lo farò con molto piacere;

★  Aggiornerò la pagina delle grafiche su commissione così che possiate vedere tutti i miei lavori di questi anni e nel caso siate interessati potrete richiedermi voi stessi una grafica personalizzata;

★  Inizierò dei nuovi lavori in fimo che spero gradirete e che saranno poi messi in vendita in una pagina apposita che creerò quando avrò un pò di prodotti disponibili

★ ——————————————————————————— ★

E poi ci saranno ovviamente tante tante altre novità come sempre!! ^_^
Non dimenticate di cliccare “mi piace”, di inserire la vostra mail nella casellina sulla destra e di lasciare un commentino che è sempre gradito!!
Grazie mille a tutti!! ★

✿✿ Ordina 3 Graficherie e quella che costa di meno è GRATIS!!! ✿✿

Si, hai capito bene!!!

Ordina tre graficherie a scelta in base alle tue esigenze e la cosa che costa di meno, per te sarà gratis!!

✿✿ Contattami per un preventivo senza alcun impegno!! ✿✿

✿ Intanto ecco alcuni esempi:
– Ordini tre blog -> uno è gratis!!
– Ordini un logo (15 euro) + biglietti da visita (8 euro) + volantini (15 euro) e i biglietti da visita non li paghi!!
– Ordini due ritratti e una caricatura, la caricatura è gratis!!

———————————————————————————————————————-

Ecco qui tutti i prezzi così puoi fare i tuoi conti e vedere cosa ti conviene ordinare!!
✿✿ Ma ricorda di fare presto!! ✿✿
L’offerta terminerà presto!! Affrettati per non perdere questa occasione!!

listino-prezzi-mio

❋★❋ Vi presento Toretto… E vi chiedo un parere… ❋★❋

Ciao a tutti!!

Intanto mi vorrei scusare per la lunga assenza..
Ultimamente ho dedicato più tempo all’Avon e al mio blog dedicato che a questo, e poi mi sono trasferita con il mio ragazzo, le due caviotte e Toretto, il nuovo arrivato, un mini chihuahua!!

Eccolo qui, lui è il mio patato che mi fa compagnia nella nostra nuova grande casa, è sempre con me e mi aiuta un sacco.. O almeno ci prova.. A modo suo.. :)

20140701_142141 20140628_184758

Siccome abbiamo preso questa casa, ora dobbiamo risparmiare un pò, e mi sono messa a fare cibo vario fatto in casa e altre cose tra cui decorazioni di Natale, centro tavola e tutto quello che è possibile fare in casa per risparmiare un pò in tempo di crisi..

A questo proposito volevo chiedervi un parere:
Se facessi una rubrica apposita, all’interno di questo blog, per le cose fatte in casa, a voi interesserebbe?
Si parlerebbe un pò di tutto, dalla cucina alle pulizie alle decorazioni e al restauro di mobili vecchi..

Forse non c’entra moltissimo con il mio blog..
Ma non vorrei crearne un altro, quindi pensavo di aggiungere una sezione nel menù in alto..
Fatemi sapere se può interessare e la creerò più che volentieri!!

Aspetto i vostri consigli, idee e pareri!!
GRAZIE!!!

❤ Nuovo Tutorial Primaverile… Idee di Cartacrespa ❤

❤ Stamattina sono andata al Lidl e ho trovato tante cosine e idee interessanti per decorare in primavera.. Così ho pensato di fare un pò di scorta e una volta arrivata a casa ho iniziato a fare dei fiori in cartacrespa.. Eccovi il tutorial, è molto semplice ma se avete domande chiedete pure :) ❤

Questa è una foto del mio shopping innanzitutto :)
Vi piace?

20140320_102533

Primo passo: Spacchettare tutto *-*
Secondo passo, scegliere i colori della carta crespa.. Io ho preso un pezzo di ogni colore per provarli tutto e mescolarli così da creare delle meravigliose sfumature.. :)

20140320_125434 20140320_142635

Questo sarà il vostro risultato, ma ovviamente cambierà in base ai colori e al tipo di taglio che darete alla carta :)

20140320_142712

Primo Step: Creare il pistillo centrale con un pezzetto di carta crespa marrone o gialla in base a come vi piace di più e al risultato che volete ottenere. Per le misure, io vi consiglio di tenerlo abbastanza lungo così vi fa anche un pò da gambo e attaccherete i petali con maggiore facilità :)

20140320_142706

Dopodiche create i petali: Ritagliate 4 strisce di:
60 x 14 cm
60 x 12 cm
60 x 10 cm
60 x 8 cm

Ogni striscia va ripiegata a metà per 3 volte
(ma anche 4 vanno bene, verranno dei petali più piccoli)
In questa maniera

20140320_142801

E poi tagliate in modo leggermente curvo un’estremità così

20140320_142901 20140320_142927

Dopodichè iniziate ad accartocciarlo tipo piegandolo a fisarmonica su se stesso e poi lo arrotolate attorno al pistillo. Iniziate dalla striscia più piccola vicino al centro del fiore e poi via via quelle più grandi. Potete anche fare una striscia di ogni colore per avere petali variegati :)
Io mi aiuto con dello spago o dello scotch per tenere fermi i petali mente passo il giro successivo, alla fine potrete nascondere il tutto con un nastro colorato :)

20140320_143118

E questo è il risultato finale!!

20140320_143913 20140320_143919

Vi piace??

E ora… Siete pronti per il mio prossimo attacco d’arte?
Eccovi un anticipo…

20140320_155538

– Quando occorre aprire una Partita Iva? –

A SCANSO DI EQUIVOCI: SE APRI UN NEGOZIO O UN’ATTIVITA’ ECONOMICA CONTINUATIVA, DEVI APRIRE LA PARTITA IVA!

Molte persone mi chiedono: per inserire degli annunci AdSense sul mio blog, devo aprire la partita iva? Anche nei forum, se ne leggono delle belle: faccio collanine per hobby e vorrei iniziare a venderle su Internet, devo aprire la partita IVA? La cosa ancora più incredibile è che molte persone sono convinte che questa benedetta partita IVA sia addirittura obbligatoria non appena si inizi a parlare di soldi. Ho già parlato di partita IVA nel mio blog, ma forse è il caso di approfondire alcuni concetti. Vorrei farti arrivare alla verità facendoti ragionare e usando il buon senso. Considera queste “attività”:

  • Vendo la mia bicicletta usata su eBay o su una rivista come Portaportese o Portobello
  • Faccio collanine con le perline e vorrei venderle su Internet
  • Faccio ripetizioni di matematica
  • Do lezioni private di chitarra

Secondo alcuni, se fai queste attività devi aprire la partita IVA, altrimenti sei un evasore fiscale. Bene, iniziamo subito a chiarire una cosa: chi non possiede la partita IVA, non è un evasore fiscale se dichiara tutti i redditi che percepisce in sede di dichiarazione dei redditi. Ecco, semmai questo è il vero problema: quante persone dichiarano i propri redditi? Se io vendo la mia bicicletta usata su eBay, non devo certo aprire la partita, ne convieni? Infatti si tratta al limite di attività occasionale. Se invece sono un professore di matematica che tutti i pomeriggi “arrotondo”, allora sono obbligato a dichiarare i miei redditi derivanti dalle lezioni private, in caso contrario sono a tutti gli effetti un evasore fiscale.  Andiamo con ordine e vediamo cosa dice la legge. La legge dice che qualsiasi reddito percepito, va dichiarato. Se tu dichiari i tuoi redditi, non sei un evasore fiscale e stai a posto. Superata una certa soglia di reddito però, occorre in effetti aprire questa fantomatica partita IVA. Qui arrivano le dolenti note, perché la normativa non è chiarissima. Però c’è un modo molto semplice per capire se e quando occorre aprire la partita IVA. La partita IVA, come dice il nome riguarda l’IVA, la quale è regolamentata dal D.P.R. 633/72 (Istituzione e disciplina dell’imposta sul valore aggiunto), che recita così:

imposta sul valore aggiunto si applica sulle cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nel territorio dello Stato nell’esercizio di imprese o nell’esercizio di arti e professioni e sulle importazioni da chiunque effettuate

Ora, se tu crei e vendi collanine (notare il diminutivo, non ho detto “collane”), stai di fatto esercitando un’arte o una professione (creatore o creatrice di collane). Quindi sei una persona soggetta all’IVA e come tale dovresti aprire la partita IVA, giusto? Sbagliato! Già, perché siamo sicuri che tu stai effettivamente esercitando un’arte o una professione? La tua creazione di collanine è un hobby o una professione a tutti gli effetti? Come si fa a capirlo? Non certo con le interpretazioni personali, ma andando nuovamente a consultare cosa dice la legge. Sempre nel D.P.R. 633/72, all’articolo 5 troviamo:

Per esercizio di arti e professioni si intende l’esercizio per professione abituale, ancorché non esclusiva, di qualsiasi attività di lavoro autonomo da parte di persone fisiche ovvero da parte di società semplici o di associazioni senza personalità giuridica costituite tra persone fisiche per l’esercizio in forma associata delle attività stesse.

Ora, fai attenzione alla parola: “abituale”. Questo è il punto cruciale. Il tuo hobby diventa una vera e propria attività commerciale se viene esercitato in modo abituale e non occasionale. Quindi, sintetizzando:

  1. L’obbligo di apertura della partita IVA dipende dal carattere di abitualità o di occasionalità con cui viene svolta l’attività (art. 5 DPA 633/1972 DPR 633/72).
  2. Nel caso di abitualità occorre aprire la partita IVA
  3. Nel caso di occasionalità non occorre aprire partita IVA

Quindi, se la tua attività è saltuaria, non hai alcun obbligo di apertura di partita IVA. L’unico obbligo che hai è quello di dichiarare tutti i tuoi redditi nell’apposito modello 730 o Unico che dir si voglia. Ora, come si fa a distinguere tra attività abituale e attività occasionale? Qui casca l’asino, perché non sembra esserci una legge che definisca in modo inequivocabile come stabilire se un’attività è occasionale o continuativa. A partire dal 2003 però, qualcuno ha introdotto il concetto di lavoro occasionale all’interno della normativa italiana. Dal 2003 perciò, esiste la legge delega n. 30/2003 (meglio nota come legge Biagi) che stabilisce dei limiti perché l’attività sia da considerare occasionale e cioè:

  1. Prestazione di durata inferiore a 30 giorni
  2. Importo annuo massimo di 5.000 euro

Se una delle due condizioni non è soddisfatta, allora si parla di attività abituale, la quale è soggetta all’IVA e pertanto occorre aprire la partita IVA. Ora, tu potresti pensare che il riferimento alla legge Biagi sia una mia libera interpretazione, ma non è così. Il riferimento a tale legge viene fatto dall’INPS che dichiara testualmente:

Si elencano i principali riferimenti normativi in materia di lavoro occasionale di tipo accessorio, partendo dalla Legge delega n. 30/2003 (legge Biagi n.d.a.) che ha introdotto per la prima volta le prestazioni occasionali di tipo accessorio (art. 4 c. 1 lettera d), poi disciplinate dal D.Lgs n. 276/2003 (artt. 70-73). L’ultimo riferimento normativo, in ordine cronologico, è la Legge n. 191/2009 (Finanziaria 2010), che ha apportato significative modifiche all’art. 70 in merito al campo di applicazione del lavoro occasionale accessorio, inserendo ulteriori attività ed ampliando la platea di possibili committenti e prestatori.

So cosa stai pensando: il famoso tetto dei 5.000 euro vale solo ai fini dell’iscrizione alla gestione separata INPS! Ok, se non credi a me e all’INPS, allora dovresti credere al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, quando parla dilavoro accessorio.

Detto tra noi, credo che il tetto dei 5.000 euro sia stato pensato utilizzando il buonsenso. Al di sotto di tale cifra infatti, l’apertura della partita IVA non ha senso, perché i costi obbligatori per legge, supererebbero i ricavi. Una volta aperta la partita IVA infatti, occorre registrarsi obbligatoriamente presso l’INPS, versando un minimo di 3.200 euro l’anno, versare le imposte sul reddito percepito, pagare il compenso di un commercialista, etc. Insomma, sotto tale cifra si è in perdita.

Bene, spero di aver chiarito una volta per tutte la questione della partita IVA.

Articolo tratto da http://www.impresapratica.com